Caricamento

VISITE GUIDATE A MILANO Associazione Culturale CLESSIDRA

REGOLAMENTO PER LE VISITE IN CITTÀ

  • Green Pass obbligatorio, qualora l'itinerario preveda luoghi al chiuso.
  • E’ obbligatorio partecipare con mascherina, gel igienizzante, auricolari personali.
  • Il nostro impianto radiomicrofonico sarà igienizzato ad ogni utilizzo.
  • Disdetta entro 5 gg lavorativi; in caso contrario, l'intera quota della visita dovrà essere corrisposta.
  • Le visite verranno effettuate anche in caso di pioggia.
  • Invio per mail di dispense in archivio.
Giovedì 4 novembre 2021, ore 14:30

SCOPRIRE LA BIODIVERSITA’ DEL PARCO NORD

Biodiversità e zone umide ai confini della città

Il Parco Nord spicca in Italia ed Europa per la sua grande vitalità progettuale e naturale. La visita ci porterà a scoprire le zone umide del Parco, un gioiello della biodiversità dell’area protetta che ha migliorato ampiamente il paesaggio e la vita dell’area nord di Milano a confine con le grandi conurbazioni di Bresso, Cinisello e Sesto S.Giovanni. Cammineremo sui percorsi di vario tipo che permettono una fruizione intelligente dell’area verde, scoprendo le scelte progettuali lungimiranti, le forme di vegetazione affermate, e i frequentatori alati delle zone umide della parte occidentale del Parco. Ci confronteremo sui neopaesaggi creati e respireremo un’aria fatta di verde e di cura della natura e dell’uomo.

Visita guidata a cura di Guido Pinoli, naturalista.

Quota: 15 euro (visita guidata, radiocuffie).Le disdette senza penali sono consentite entro 5 gg lavorativi. Chi non si presenta alla visita dovrà corrispondere l'intera quota.

Quando: giovedì 4 novembre 2021, ore 14:30

Ritrovo: via Ornato, capolinea del Tram 4

Mercoledì 10 novembre 2021, ore 15

LA CHIESA DI SAN BERNARDINO ALLE MONACHE

La semplicità e l'eleganza dell'arte lombarda

C’è tutta la semplicità e l’eleganza dell’arte lombarda nelle forme di San Bernardino alle Monache, che sorge in un verde giardino, stretta tra edifici e palazzi. Dedicata al celebre predicatore francescano, la chiesa vanta origini antiche (XIII secolo), e per secoli fu legata ad un monastero femminile di monache Umiliate, di cui ne costituisce un avanzo. Nel 1782, quando il convento venne soppresso, diventò casa di ricovero per monache anziane, successivamente vi prese posto una caserma, ed infine venne utilizzato quale dipendenza dell’Ospedale Maggiore come locale di servizio e per questo motivo diviso in due piani. Dopodiché, per oltre un secolo, la chiesa sprofondò nel più totale disinteresse e abbandono, fino a che, nel 1997, iniziò l’opera di recupero. La struttura, le proporzioni e le decorazioni della chiesa vengono attribuite a Guiniforte Solari o al figlio Pietro Antonio, esponente dell’architettura ambrosiana del ‘400 prima delle dirompenti invenzioni bramantesche. I restauri hanno rivelato una interessante decorazione a squame multicolore attorno alle chiavi di volta, ed alcune stelle rosse e verdi su intonaco bianco. Si tratta di una decorazione tipica del Trecento che si trova anche nell'Abbazia di Viboldone, nell'Abbazia di Chiaravalle e nella chiesa di San Marco a Milano.

Visita guidata a cura di Valeria Gerli.

Quota: 15 euro (visita guidata, dispensa, offerta chiesa, radiocuffie). Le disdette senza penali sono consentite entro 5 gg lavorativi. Chi non si presenta alla visita dovrà corrispondere l'intera quota.

Quando: mercoledì 10 novembre 2021, ore 15

Ritrovo: via Lanzone 13

Giovedì 11 novembre 2021, ore 15

SANTA MARIA AD FONTICULUM E CONCA FALLATA

Una chiesa secolare e... un'opera idraulica non voluta

Il complesso monumentale Cascina Chiesa Rossa comprende attualmente cinque edifici: la Chiesa, la Canonica, il Portico, l’ex Stalla ora Biblioteca e l’ex Abitazione, oltre a un vasto parco pubblico. La Chiesa (S.Maria ad Fonticulum), costituita da una navata unica, con un’abside coperta da catino, edificata in diverse fasi dal secolo IX-X al secolo XIII su edifici preesistenti, reca tracce del suo antico passato. Il complesso sorge su di un’area caratterizzata dalla presenza di rogge e canali artificiali in adiacenza del Naviglio Pavese, dove sorge anche la famosa Conca Fallata, l’opera di ingegneria idraulica più importante del Naviglio Pavese, ma anche quella più imbarazzante del sistema dei Navigli. Un esempio a futura memoria del modo di governare degli spagnoli: un’opera che, giunta a metà, non fu mai conclusa, gettando al vento tutte le risorse impegnate fino a quel momento. Per i milanesi, quella conca nel nulla divenne la Conca Fallata, nome che ancora oggi conservano la conca stessa e il quartiere circostante.

Visita guidata a cura di Monica Torri.

Quota: 15 euro (visita guidata, dispensa, offerta chiesa, radiocuffie). Le disdette senza penali sono consentite entro 5 gg lavorativi. Chi non si presenta alla visita dovrà corrispondere l'intera quota.

Quando: giovedì 11 novembre 2021, ore 15

Ritrovo: via Chiesa Rossa 55.

Giovedì 25 novembre 2021, ore 15

ADI DESIGN MUSEUM-COMPASSO D’ORO

La collezione storica che premia il design made in Italy

L’ADI Design Museum–Compasso d’Oro nasce dal recupero di un luogo storico degli anni ’30, utilizzato sia come deposito di tram a cavallo sia come impianto di distribuzione di energia elettrica. Il museo è stato concepito con l’idea di rinnovare e valorizzare il ricco patrimonio di archeologia industriale come carattere distintivo dell’immobile stesso. Il museo è collocato in un’area ex industriale ad altissimo impatto architettonico e urbanistico ed è al centro di una zona strategica della città. ADI Design Museum nasce attorno all’intero repertorio di progetti appartenenti alla Collezione storica del premio Compasso d’Oro, premio nato nel 1954 da un’idea di Gio Ponti per valorizzare la qualità del design made in Italy, oggi il più antico e istituzionale riconoscimento del settore a livello mondiale.

Visita guidata a cura di Monica Torri.

Quota: 24 euro (visita guidata, biglietto di ingresso, radiocuffie). Euro 15 per titolari tessera Abbonamento Musei, da comunicare in fase di iscrizione. Numero massimo partecipanti: 20. Le disdette senza penali sono consentite entro 10 gg lavorativi. Chi non si presenta alla visita dovrà corrispondere l'intera quota.

Quando: giovedì 25 novembre 2021, ore 15

Ritrovo: Piazza Compasso d'Oro 1

Lunedì 29 novembre 2021, ore 15,30

LA BASILICA DEL CORPUS DOMINI

Un “museo” di arti applicate

Nata come chiesetta in legno derivata da un padiglione dell’Esposizione Internazionale, poi diventata un complesso monumentale, costituito da una chiesa inferiore ed una superiore. La chiesa è un immenso e tenebroso museo di scultura e cesello dei primi del Novecento. Del tutto insospettabile, quindi, per il visitatore che entra nella chiesa per la prima volta, la grande ricchezza di colori e decorazioni dell'interno (ad opera del decoratore e pittore Eugenio Cisterna e dell'architetto carmelitano frate Bernardo Bernardo Arosio), è in grado di stupire il visitatore. Lo stile è un miscuglio di richiami al romanico e al bizantino, con elementi di liberty, di grande moda in quegli anni. È presente un'unica grandissima navata, con soffitto a cassettoni. I colori dell'interno sono molto caldi, con larga presenza di superfici color oro. Il soffitto colpisce per il contrasto fra il rosso e l'arancione cupo delle travi con il blu dei pannelli.

Visita guidata a cura di Anna Torterolo.

Quota: 15 euro (visita guidata, dispensa, offerta chiesa, radiocuffie). Le disdette senza penali sono consentite entro 5 gg lavorativi. Chi non si presenta alla visita dovrà corrispondere l'intera quota.

Quando: lunedì 29 novembre 2021, ore 15,30

Ritrovo: via Mario Pagano 8

Sabato 4 dicembre 2021, ore 16,30

LA CHIESA DI SAN MAURIZIO AL MONASTERO MAGGIORE

Un capolavoro nel cuore di Milano

La chiesa di San Maurizio, appartenente ad uno dei più antichi e suggestivi monasteri di Milano, rappresenta la testimonianza più organica della pittura cinquecentesca in città, e solo grazie a un destino benevolo è sfuggita agli adattamenti seicenteschi e a successive alterazioni. Qui è come se la storia milanese si fosse fermata al XVI sec. Nelle due sale che dividono la chiesa, una destinata al pubblico e l'altra alla clausura delle monache benedettine del Monastero Maggiore, la decorazione pittorica che copre integralmente l'articolata struttura architettonica permette di approfondire la storia della pittura, della società, della liturgia, della politica, della fede, della moda, del collezionismo di Milano nel XVI sec. I colori sono tornati a brillare, grazie ad un recente intervento di restauro che ha dato risultati al di là delle previsioni. Grazie a un lavoro meticoloso e complesso, oggi tutti possiamo ammirare questi inestimabili capolavori.

Visita guidata a cura di Alberto Marchesini.

Quota: 15 euro (visita guidata, dispensa, offerta chiesa, radiocuffie).Le disdette senza penali sono consentite entro 5 gg lavorativi. Chi non si presenta alla visita dovrà corrispondere l'intera quota.

Quando: sabato 4 dicembre 2021, ore 16,30

Ritrovo: corso Magenta 15

Lunedì 13 dicembre 2021, ore 16

QUATTRO PASSI INTORNO AL… CORSO (VITTORIO EMANUELE)

Tra cupole gigantesche, cascate d’acqua, storie di devozione e di… celluloide!

Negli anni Ottanta pullulava ancora di cinema, tanto da meritare l’appellativo di Broadway milanese. Oggi Corso Vittorio Emanuele distende tra il Duomo e San Babila una infilata di negozi che hanno fatto dimenticare le tracce della storia di questa antica strada del centro. Una passeggiata a due passi dalla Madonnina, in quella antica Corsia dei Servi che già Manzoni aveva reso celebre per un famoso prestinaio, si susseguono gli echi liberty dei Magazzini Bonomi e i prosperosi putti del caffè-concerto Trianon; la memoria di una storica ciminiera che non c’è più e una chiesetta seicentesca nascosta tra palazzi moderni, sorta là dove si trovavano le Terme romane. Tra i nuovi edifici del Gruppo BBPR, di Gio Ponti e di Giovanni Muzio, che dopo la guerra hanno dato un volto moderno alla via, l’unico scampolo di quella storia milanese di cui fu protagonista, resta oggi solo nel monumentale portico della chiesa di San Carlo al Corso, considerata l’opera conclusiva del movimento neoclassico non solo a Milano, ma in tutta Italia. Sorta nel XIX secolo in luogo della trecentesca chiesa di Santa Maria dei Servi, la Basilica custodisce pregevoli opere di Pompeo Marchesi, sotto una delle cupole più grandi della città.

Visita guidata a cura di Monica Torri.

Quota: 15 euro (visita guidata, dispensa, offerta chiesa, radiocuffie). Le disdette senza penali sono consentite entro 5 gg lavorativi. Chi non si presenta alla visita dovrà corrispondere l'intera quota.

Quando: lunedì 13 dicembre 2021, ore 16

Ritrovo: piazza San Carlo

Martedì 14 dicembre 2021, ore 15

IL RINNOVATO MUSEO DEI CAPPUCCINI E L’INEDITA COLLEZIONE RUSCONI

“Siamo come il mare che riceve da tutte le parti e che torna a distribuire”

Dopo mesi di chiusura, riapre il Museo dei Cappuccini con un nuovo allestimento curato dai giovani architetti dello Studio Biscottini-Valencia, nel rispetto della tradizione, con l’area manzoniana ricca di riferimenti all’affettuosa presenza dei Padri Cappuccini nel Lazzaretto; scopriremo poi la quadreria francescana con opere di Daniele Crespi, Camillo Procaccini, Jacopo Palma, la straordinaria Via Crucis di Giandomenico Tiepolo e molti altri, nella volontà di ospitare opere di grande livello artistico, ma oggi private della loro collocazione originale. Ma l’assoluta novità è la presenza di particolari opere del primo Novecento italiano di una parte della collezione donata da Giancarlo Rusconi: nella sale andremo ad ammirare opere mai esposte di Boccioni, Carrà, De Pisis, Sironi, Rosai e molti altri protagonisti moderni.

Visita guidata a cura di Alessandra Montalbetti.

Quota: 20 euro (visita guidata, biglietto d'ingresso, dispensa, radiocuffie). Le disdette senza penali sono consentite entro 5 gg lavorativi. Chi non si presenta alla visita dovrà corrispondere l'intera quota.

Quando: martedì 14 dicembre 2021, ore 15

Ritrovo: via Kramer 5

Associazione Culturale CLESSIDRA - Milano ©

Pagina aggiornata il 31 ottobre 2021.