Caricamento

VISITE GUIDATE ALLE MOSTRE Associazione Culturale CLESSIDRA

REGOLAMENTO PER LE VISITE ALLE MOSTRE

  • L'ingresso alle mostre è consentito solo ai possessori di Green Pass.
  • E’ obbligatorio partecipare con mascherina, gel igienizzante.
  • E’ obbligatorio rispettare le regole del distanziamento sociale.
  • Disdetta entro 10 gg lavorativi; in caso contrario, l'intera quota della visita dovrà essere corrisposta.
Sabato 11 settembre 2021

VENEZIA: LA BIENNALE DELLA RIPARTENZA

L'ORGOGLIO ITALIANO PER LA PROGETTAZIONE

La Biennale dedicata all’architettura è nata nel 1980, sorella molto più giovane di quella dedicata alle Arti Visive e grande madre di tutte le Biennali oggi sparse per il mondo, istituita nel lontano 1895. L’edizione del 2021 è più che mai tesa a riconfermare il valore di questa manifestazione che, possiamo affermare con sicurezza, espone i sogni di tutto il mondo, con la presenza di architetti ed artisti di più di 60 paesi. Il curatore, l’architetto e professore Hashim Sarkis, ha scelto il titolo: How will we live together? COME POTREMO VIVERE INSIEME? Ed è proprio in questo punto di domanda la forza di questa rassegna: sondare, studiare e proporre soluzioni per comprendere oggi ed arricchire domani la nostra vita quotidiana. In realtà questa edizione era pronta ad accogliere il pubblico già nel 2020 e solo le note vicende che hanno coinvolto tutto il mondo hanno fermato l’inaugurazione; ma, come ha detto il curatore, “è passato un anno ma non è stato un anno perso, perché i tempi morti non sono stati inutili, ci hanno aiutato a comprendere meglio il nostro ambiente ed hanno suggerito altri sputi creativi agli artisti proprio partendo dalla grave emergenza che abbiamo vissuto”. Visiteremo le proposte più innovative e, soprattutto il Padiglione Italia, curato dall’architetto e ricercatore Alessandro Melis, che sceglie le COMUNITA’ RESILIENTI in Italia per un progetto corale che esplorerà i margini della nostra società, evitando i dogmi, e cercando domande da porre ai visitatori: insomma, non una storia del nostro passato, ma un panoramico augurio del nostro futuro. Perché, in sintesi, visitare questa mostra? Perché la nostra vita è quotidianità e qui potremo acquisire motivazioni diverse e perché il massimo premio, il Leone d’oro alla carriera, è stato conferito all’architetto Lina Bo Bardi, mancata nel 1992 e prima donna a ricevere questo riconoscimento, quasi a risarcire una donna coraggiosa che, prima di tutti, aveva compreso il valore della tenacia in tempi difficili.

Visita guidata a cura di Alessandra Montalbetti.

L'orario di partenza dalla stazione Centrale e di ritorno verranno comunicati non appena saranno disponibili gli orari on line. Informiamo indicativamente l'orario di partenza da Milano sarà intorno alle ore 7 e la partenza da Venezia intorno alle ore 18. Pranzo libero all'interno dei Giardini della Biennale. Quota: 170 euro (biglietto treno Frecciarossa o Italo A/R, biglietto vaporetto A/R, biglietto di ingresso alla biennale, giardini e arsenale, visita guidata, assicurazione, radiocuffie, accompagnatore). Max 15 partecipanti. Al momento dell'iscrizione dovrà essere fornito nome, cognome, cellulare di ogni persona iscritta. Acconto euro 100 entro il 13 agosto 2021. Saldo entro il 3 settembre 2021. In caso di limitazioni per Covid, la proposta verrà riprogrammata entro il 21 novembre e non sarà possibile annullare la propria adesione in quanto il biglietto del treno e il biglietto di ingresso alla Biennale sono nominativi e non cedibili. In caso di personale disdetta dopo il versamento dell'acconto e/o saldo, non sarà possibile nessuna restituzione di denaro, ma vi verrà consegnato il biglietto del treno e di ingresso alla Biennale nominale per richiedere autonomamente eventuali rimborsi.

Quando: sabato 11 settembre 2021

c
Martedì 28 settembre 2021, ore 15,30

"PAINTING IS BACK. ANNI 80, LA PITTURA IN ITALIA"

I FAVOLOSI ANNI 80: LA PITTURA E' VIVA, VIVA LA PITTURA!

Alla fine dei terribili Anni di Piombo, in Italia soffia un vento di grande rivalsa, un’autentica esplosione della creatività che dilaga in ogni settore, dall’arte alla moda, sintetizzata infatti dalla celeberrima frase pubblicata nel 1982 sul New York Times “Gli Italiani sono dappertutto”. Le Gallerie d’Italia ospitano una coraggiosa rassegna curata da Luca Massimo Barbero che affronta un decennio multiforme, affascinante e curioso, che considera la sontuosa pittura del gruppo della Transavanguardia, i fabulous five scelti da Achille Bonito Oliva, ed oggi presenti nei più importanti musei di tutto il mondo; si passa poi agli esponenti della pittura della Scuola di Piazza del Popolo, gruppo romano nato precedentemente ma ancora attivo ed animato da colori psichedelici. Ovviamente non è un periodo univoco e caratterizzato solo dall’edonismo, ma ricco di vivaci contrasti, illustrati dai sognanti dipinti di Emilio Tadini e dal costante impegno politico di Enrico Baj. Per chi è convinto che l’arte contemporanea abbia “ucciso” la pittura, questa è l’imperdibile occasione per scoprire che la pittura e viva ed è decisamente in salute!

Visita guidata a cura di Alessandra Montalbetti.

Quota: 25 euro (visita guidata, biglietto di ingresso, radiocuffie). Numero massimo partecipanti: 14. Le disdette senza penali sono consentite entro 10 gg lavorativi. Chi non si presenta alla visita dovrà corrispondere l'intera quota.

Quando: martedì 28 settembre 2021, ore 15,30

Ritrovo: Gallerie d'Italia, Piazza della Scala 6

Martedì 5 ottobre 2021, ore 15,30

"IL CORPO E L'ANIMA, DA DONATELLO A MICHELANGELO"

Scultura italiana del Rinascimento

La mostra, in collaborazione con il Museo del Louvre, è dedicata alla scultura italiana del Rinascimento, da Donatello a Michelangelo, in un periodo che va dal 1460 al 1520 circa.. L’esposizione si propone di evidenziare, attraverso la scultura, in dialogo con le altre arti (pittura, disegni, oggetti d’arte), i principali temi che percorrono l’arte italiana nella seconda metà del Quattrocento, fino ad arrivare al momento di apogeo del Rinascimento, con uno dei maggiori creatori della storia dell’arte, Michelangelo.

Visita guidata a cura di Alberto Marchesini.

Quota: 15 euro (visita guidata, radiocuffie). Numero massimo partecipanti: 19. Le disdette senza penali sono consentite entro 10 gg lavorativi. Chi non si presenta alla visita dovrà corrispondere l'intera quota.

Quando: martedì 5 ottobre 2021, ore 15,30

Ritrovo: Castello Sforzesco, davanti alla biglietteria

Martedì 26 ottobre 2021, ore 15,15
Mercoledì 27 ottobre 2021, ore 15,15
Mercoledì 27 ottobre 2021, ore 17,30
Giovedì 28 ottobre 2021, ore 15,15

"CLAUDE MONET"

Opere dal Musée Marmottan Monet di Parigi

Il Musée Marmottan Monet è l’istituzione che detiene la più ampia collezione di opere di Monet, da cui sono stati selezionati 53 dipinti per proporre un approfondimento sul tema della riflessione della luce e dei suoi mutamenti nell’opera del padre dell’Impressionismo. Tra le opere esposte numerosi capolavori, tra cui Sulla spiaggia di Trouville, Passeggiata ad Argenteuil, Il Parlamento, Riflessi sul Tamigi, Charing Cross e le Ninfee. Il percorso cronologico ripercorre l’intera parabola artistica del Maestro impressionista, letta attraverso le opere che l’artista stesso considerava fondamentali, private, tanto da custodirle gelosamente nella sua abitazione di Giverny; opere che lui stesso non volle mai vendere e che ci raccontano le più grandi emozioni legate al suo genio artistico. È il mondo di Monet, con le sue corpose ma delicatissime pennellate e con quella luce talvolta fioca e talvolta accecante.

Visite guidate a cura di Alberto Marchesini.

Quota: 30 euro (visita guidata, biglietto di ingresso, prevendita, radiocuffie). Numero massimo partecipanti per ciascun gruppo: 14. Le disdette senza penali sono consentite entro 10 gg lavorativi. Chi non si presenta alla visita dovrà corrispondere l'intera quota.

Quando:
- martedì 26 ottobre 2021, ore 15,15
- mercoledì 27 ottobre 2021, ore 15,15
- mercoledì 27 ottobre 2021, ore 17,30
- giovedì 28 ottobre 2021, ore 15,15

Ritrovo: Palazzo Reale, lato bar

Novembre 2021, date da definire

"REALISMO MAGICO"

Dipinti, sculture, disegni e altro in una mostra innovativa

La mostra intende presentare il movimento artistico del Realismo Magico, un filone fondamentale della pittura italiana sviluppatosi negli anni Venti e Trenta del Novecento. Il Realismo Magico traspone nella pittura il clima di instabilità e di inquietudine che caratterizza la società italiana tra i due conflitti mondiali. Protagonisti della poetica del Realismo Magico sono le opere di Felice Casorati e di Giorgio de Chirico ma anche di Carlo Carrà e di Gino Severini, che proclamano la necessità del recupero dei valori plastici dell’arte del passato. Tra i maggiori esponenti e più apprezzati rappresentanti del Realismo Magico vi sono anche Cagnaccio di San Pietro, Antonio Donghi, Ubaldo Oppi, Achille Funi e Piero Marussig.

Visita guidata a cura di Alberto Marchesini.

Quota: 15 euro (visita guidata, radiocuffie) + biglietto d'ingresso (intero: 10 euro; over 65: 8 euro; abbonamento musei Lombardia: 5 euro). Numero massimo partecipanti: 20. Le disdette senza penali sono consentite entro 10 gg lavorativi. Chi non si presenta alla visita dovrà corrispondere l'intera quota.

Quando: novembre 2021, date da definire

Ritrovo: Palazzo Reale, lato bar

Sabato 13 novembre 2021

"IMPRESSIONISTI. Alle origini della modernità"

Mostra al Museo MaGa e tesori di Gallarate

Visita alla mostra "Impressionisti. Alle origini della modernità" presso il Museo MaGa di Gallarate: un percorso che racconta, attraverso le oltre 180 opere esposte tra dipinti, sculture, disegni, incisioni e manufatti di arti decorative, la storia degli artisti che hanno vissuto e partecipato alle storiche mostre impressioniste, mettendo in luce tutte le complessità della loro ricerca artistica. Nel percorso espositivo Realismo, Impressionismo, Post-Impressionismo, si intrecciano in un racconto che dialoga con fotografia, arti applicate, moda e letteratura. La mostra è organizzata in cinque sezioni scandite dai versi e dalla prosa di alcuni grandi poeti e scrittori che hanno il compito di creare echi di relazioni, ricordi, pensieri. Nel pomeriggio, visita di Gallarate e in particolare della Basilica di Santa Maria Assunta, la chiesa principale, con la maestosa facciata progettata da Camillo Boito. All’interno si possono ammirare gli affreschi di Luigi Cavenaghi, sculture di Giuseppe Rosnati e anche lo Sposalizio della Vergine di Pier Francesco di Cesare Mazzucchelli detto il Morazzone. Chiesa di San Pietro, la più antica della città, costruita dai Maestri comacini a partire dal XI secolo. Lo stile è Romanico-Lombardo con loggette ad archi intrecciati e motivi a losanghe sulla facciata. Nel corso degli anni ha subito alcuni lavori di ristrutturazione che non ne hanno compromesso la bellezza.

Visita guidata a cura di Federica Mingozzi.

Quota: 65 euro (pullman, visite guidate, biglietto di ingresso, offerte chiese, assicurazione, radiocuffie, dispensa). Pranzo libero a Gallarate. Capienza pullman al 50%. Le disdette senza penali sono consentite entro 10 gg. Chi non si presenta alla gita dovrà corrispondere l'intera quota.

Quando: sabato 13 novembre 2021, ore 8,45

Ritrovoparcheggio di via Mario Pagano (M1 Pagano).

Martedì 23 novembre 2021, ore 15

"MARIO SIRONI. Sintesi e grandiosità"

La retrospettiva di un grande artista del Novecento

Una grande e approfondita retrospettiva ripercorre l’opera di Mario Sironi a sessant’anni dalla morte. Le 110 opere esposte ricostruiscono l’intero percorso artistico di Sironi: dalla giovanile stagione simbolista all’adesione al futurismo; dalla sua originale interpretazione della metafisica nel 1919 al momento classico del Novecento Italiano; dalla crisi espressionista del 1929-30 alla pittura monumentale degli anni Trenta; fino al secondo dopoguerra e all’Apocalisse dipinta poco prima della morte. Sono esposti, infatti, alcuni capolavori che non comparivano in un’antologica sironiana da quasi mezzo secolo e altri completamente inediti.

Visita guidata a cura di Alberto Marchesini.

Quota: 15 euro (visita guidata, radiocuffie) + biglietto d'ingresso (intero: 10 euro; over 65: 8 euro; abbonamento musei Lombardia: 5 euro, da comunicare all'atto dell'iscrizione). Numero massimo partecipanti: 19. Le disdette senza penali sono consentite entro 10 gg lavorativi. Chi non si presenta alla visita dovrà corrispondere l'intera quota.

Quando: martedì 23 novembre 2021, ore 15

Ritrovo: Museo del 900, piazza Duomo 8.

Associazione Culturale CLESSIDRA - Milano ©

Pagina aggiornata il 3 agosto 2021.